Articoli

Inizia oggi la tua battaglia contro la cellulite

È ormai da tempo che è iniziata la tua battaglia contro la cellulite, ma ancora non hai raggiunto i risultati sperati?
Forse hai già rinunciato a indossare i tuoi tubini preferiti e ti sei messa l’anima in pace, ma se è così, non demordere, oggi puoi contare su nuove tecnologie e trattamenti combinati che assicurano ottimi risultati nella lotta alla cellulite.
Sappi che circa il 93% delle donne sta combattendo la tua stessa battaglia contro la cellulite, magari proprio in questo momento. Chiunque, infatti, può sviluppare la cellulite, contrariamente a ciò che si pensa la cellulite non è un problema di peso, anche le persone snelle ed in forma possono avere la cellulite.
La genetica ha dimostrato di avere un ruolo molto importante nel determinare la quantità e la localizzazione delle cellule adipose nell’organismo. Oltre a questo, ovviamente, la cellulite può essere favorita da molti altri fattori, fra i quali gli squilibri ormonali, cattiva circolazione, vita sedentaria e dieta scorretta. Tutti questi fattori, soprattutto se presenti nello stesso momento, possono favorire l’instaurarsi di questa patologia che è rappresentata da uno degli inestetismi più temuti dalle donne, cioè la buccia d’arancia.
Inoltre, è bene sapere che la cellulite è una patologia degenerativa, ovvero si presenta in diversi stadi: inizialmente si assiste ad una condizione di ritenzione idrica che se non curata, può degenerare provocando la comparsa di un’iniziale buccia d’arancia, unita a leggera lassità cutanea, conseguentemente si creeranno buchi più profondi e noduli, fino alla degenerazione profonda del tessuto sottocutaneo, con la comparsa di pelle a materasso. Curare questa patologia in modo tempestivo può fare la differenza nella lotta alla sua completa eliminazione.
Ma andiamo per gradi e partiamo dalla prevenzione:
Prima di tutto parti dallo stile di vita, concentrati su alimenti ricchi di acqua e poveri in sodio, senza scordare però proteine e carboidrati. Una dieta bilanciata realizzata da un nutrizionista in base alle tue caratteristiche è un’ottima opzione se vuoi raggiungere i risultati in modo più efficace e mirato. Fai sport e riduci o elimina fumo e alcol.
Alcune regole da seguire sono:

  • bere almeno due litri di acqua al giorno
  • assumere vitamine e minerali attraverso integratori o con il consumo di frutta e verdura
  • preferisci cibi ad alto contenuto di fibre
  • elimina fumo e alcool
  • riduci i cibi ricchi di grassi, salati o zuccherini

Riduci il grasso e tonifica i muscoli:
Se sei in sovrappeso, scegli innanzitutto un tipo di allenamento che ti consenta di buttare giù i chili di troppo. Parti con calma, gli sport cardio richiedono tempo ed un impegno respiratorio notevole, la corsa, la bici o i corsi in palestra di tipo aerobico faranno al caso tuo.

Solleva pesi almeno 2 giorni alla settimana. Concentrati il più possibile su gambe, fianchi e glutei considerando esercizi che potenziano più di una fascia muscolare alla volta, come il sumo squat o gli stacchi con bilanciere.
I muscoli forti e definiti sotto uno strato di grasso più sottile contribuiranno a rendere la tua pelle anche più liscia e meno vulnerabile alla cellulite.
Biodermogenesi:
Il trattamento di Biodermogenesi avviene con l’ausilio di un dispositivo medico che sfrutta un connubio tra radiofrequenza e campi magnetici. Gli impulsi vengono trasmessi attraverso uno manipolo con il quale si massaggiano le zone interessate dall’inestetismo, le onde e gli impulsi stimolano i fibroplasti alla produzione di nuovo collagene, incoraggiando così il rinnovamento cellulare e donando più tonicità ai tessuti. Biodermogenesi ripristina le normali funzioni fisiologiche della pelle.
Biodermogenesi è inoltre molto efficace contro il rilassamento cutaneo e nell’eliminazione delle smagliature, non è invasivo e non è doloroso.
Mesoterapia:
La Mesoterapia è una tecnica di medicina estetica, che si basa sulla terapia iniettiva di sostanze volte all’eliminazione della ritenzione idrica, alla stimolazione dei corretti processi cellulari e alla ristrutturazione dei tessuti.
In poche parole, questa terapia consiste nell’iniezione nel mesoderma di farmaci attraverso aghi sottilissimi. Con questa tecnica si disintossica l’organismo dalle scorie in eccesso, si eliminano i liquidi e contemporaneamente, si tonifica ed elasticizza la pelle.
La mesoterapia può essere associata a terapie complementari come la carbossiterapia, la liposcultura e Cellfina. Per ottenere un risultato ottimale, infatti, di solito non ci si limita ad un solo tipo di tecnica, ma si può optare per un ciclo di tecniche diverse alternate tra loro. Il numero delle sedute viene in genere stabilito dal medico durante la prima visita, in base all’inestetismo da trattare.
Carbossiterapia
La Carbossiterapia è una tecnica medico-estetica il cui utilizzo è previsto sia per problematiche mediche che per problematiche estetiche. Agisce migliorando la circolazione e viene frequentemente usata per combattere non solo la cellulite, ma anche contro rughe, smagliature, cicatrici, gonfiori e molto altro.
Consiste nell’iniezione sottocutanea di anidride carbonica, attraverso piccolissime iniezioni con aghi sottili. Questo trattamento può agire efficacemente contro la cellulite, infatti riattiva il metabolismo cellulare e gli enzimi capaci di sciogliere e riassorbire i grassi, stimola la circolazione sanguigna che ossigena meglio i tessuti e permette così, un più facile smaltimento di scorie e tossine.
Le sedute, solitamente si ripetono una o due volte alla settimana ed il loro numero varia in base alla patologia da trattare e al parere del medico, in genere sono sufficienti dalle 6 alle 8 sedute.
Cellfina®
È un protocollo medico, eseguibile in semplice chirurgia ambulatoriale, per il trattamento a lungo termine della cellulite, è in grado di eliminare la cellulite, anche in una sola seduta.
Agisce attraverso un dispositivo, approvato FDA e certificato CE, in grado di recidere in modo preciso e controllato i setti fibrosi retraenti, causa della comparsa della “buccia d’arancia”. La recisione dei setti fibrosi consente il rilascio immediato della pelle, che torna liscia e compatta, come in origine.
Il metodo Cellfina® è eseguibile solo in centri specializzati e da medici qualificati e certificati. L’invasività è minima, si esegue in anestesia locale, i risultati sono immediati e apprezzabili fino 3 anni.
Vaser smooth:
Se oltre alla cellulite è presente anche del grasso localizzato, è consigliabile valutare di agire su entrambi gli inestetismi nello stesso momento: con Vaser smooth potrai eliminare sia cellulite che grasso localizzato con una liposcultura delicata.
Vaser smooth è applicabile alla già nota tecnologia Vaser, un dispositivo che agisce attraverso gli ultrasuoni, per il miglioramento e la definizione della silhouette del corpo.
Vaser lavora attraverso le onde ultrasoniche, esse sono trasmesse attraverso micro-sonde, in grado di colpire le sole cellule adipose, senza intaccare i tessuti circostanti. Il grasso, una volta liquido, renderà più delicata anche l’aspirazione, regalando una liposcultura più gentile sui tessuti. Vaser smooth agisce con la stessa azione ultrasonica, colpendo in questo caso però, i tralci dei setti fibrosi responsabili della buccia d’arancia. La pelle quindi, sarà rilasciata e tornerà ad essere liscia ed omogenea immediatamente.
La liposcultura Vaser con Vaser smooth si esegue in chirurgia ambulatoriale, anestesia locale o blanda sedazione. L’intervento dura da 30 minuti a 3 ore e garantisce tempi di recupero più brevi rispetto alla liposcultura tradizionale. Il paziente potrà riprendere le proprie attività subito dopo l’intervento o al massimo il giorno successivo.

Educa il tuo corpo per ottenere glutei e addominali per sempre invidiabili.

Potrebbe sembrare lo slogan di una palestra ed invece leggendo questo articolo scoprirai perché il miglior workout è quello individuale. Nessuna distrazione, nessun altro motivo per impegnarti al di fuori di te stesso e della tua convinzione.
Lo sport innanzi tutto è sacrificio, allenare il corpo significa allenare anche la mente, ma se non sei un’amante della palestra e ci vai solo per questioni estetiche, ti farà felice sapere che un buon
lavoro di tonificazione può essere fatto anche a casa.
Avere glutei e addominali tonici, oltre a regalare una silhouette invidiabile, contribuirà a migliorare la salute generale del tuo corpo. Gli addominali ed i glutei infatti, sono quei muscoli che maggiormente sostengono la schiena ed in generale il nostro peso. Agire potenziando questi muscoli, non solo ti regalerà più fascino e sex appeal, ma contribuirà a migliorare in generale la tua prestazione sportiva.
Se non sei proprio uno sportivo inizia dalle cose semplici. La corretta esecuzione di un esercizio ne determina anche il successo, quindi parti sempre dalle cose che sai già di saper fare, senza lanciarti in virtuosismi atletici che potrebbero anche peggiorare le cose.

Ma scopriamo meglio come tonificare glutei e addome in 5 minuti al giorno.

Gli addominali:
Inizia con 3 sessioni di semplice crunch, ricordati di non avere fretta, gli addominali sono più efficaci se ci si concentra sul movimento. Inizia con 18 crunch ogni sessione con un recupero di
10/15 secondi, per circa due settimane. Al termine delle due settimane aumenta il numero dei crunch a 25 e poi fino a 30 per le successive altre due settimane.
COME SI FANNO: ci si sdraia supini con le ginocchia unite e flesse a 90 gradi. Le mani sono dietro la testa, ma attenzione a non spingerla in avanti esercitando pressione su di essa. Si sollevano le
spalle avendo cura di non sollevare anche la schiena.
Terminati i crunch occupati dei cosiddetti addominali bassi, anche se in realtà è davvero scorretto definirli così. Gli addominali fanno parte di un’unica fascia addominale.
COME SI FANNO: da supini, con le braccia lungo il busto ed il palmo della mano rivolto verso il pavimento, si sollevano le gambe unite e tese, mantenendo l’area sacrale salda a terra.

Non alzare troppo le gambe, basta formare un angolo di 45 gradi dal pavimento, poi si abbassano lentamente fino ad arrivare a pochi cm dal pavimento, e così via per 18 volte.

Anche in questo caso prevedi un lavoro di integrazione nelle settimane successive, fino ad un totale di 30, che sarà anche un numero ottimale per il mantenimento.

Gli obliqui, non puoi dimenticarti di questa porzione, soprattutto se sei di sesso maschile, un vero dettaglio di virilità. Quindi sotto con il crunch obliquo.
COME SI FANNO: sdraiati con la pancia in alto, porta il ginocchio destro verso il petto e tieni il piede sinistro appoggiato sul pavimento.

Posiziona la mano destra a terra leggermente aperta e la mano sinistra portala dietro la testa, sostenendo il collo, senza spingerlo in avanti.

Solleva la spalla sinistra, ruota con il tronco e avvicina il gomito sinistro al ginocchio destro.

Allontana il gomito sinistro, riportando la spalla sinistra verso il pavimento e in contemporanea distendi la gamba destra senza toccare il pavimento.

Ripeti la stessa posizione e gli stessi movimenti a sinistra con la cadenza di 10 volte per parte.

Poi integra fino a 15 volte per parte per un totale di 30 ogni sessione.

I glutei:
Il Sumo Squat è il miglior alleato per tonificare e rinforzare i muscoli. Inizia la prima settimana con 2 semplici sessioni da 25. Successivamente integra il numero fino a 50 per ogni sessione, se lo ritieni opportuno concediti fino a 30 secondi di recupero.
Dopo circa due settimane valuta di integrare un po’ di peso durante lo squat con l’ausilio di un kettlebell, partendo da un peso leggero da 8kg per poi aumentare il carico successivo a 12kg dopo
ulteriori 2 o 3 settimane, questo in base ai progressi di resistenza ottenuti. Se ritieni che l’esercizio sia troppo faticoso aggiungi 10 secondi di recupero per evitare di perdere la posizione corretta
durante l’esercizio.
COME SI FANNO: In piedi, con le gambe divaricate un po’ più delle spalle e le punte dei piedi in fuori, ci si piega per raccogliere il Kettlebell con tutte e due le mani.

La schiena è diritta e lo sguardo è rivolto in avanti. Impugnato il kettlebell, si distendono le gambe fino a riportare il busto in stazione eretta, applicando una lieve retroversione del bacino, contraendo appunto i glutei.
Piegare nuovamente le gambe, mantenendo la schiena diritta e le ginocchia in asse con la punta dei piedi, riporta la kettlebell a toccare il pavimento e torna ancora in posizione eretta.
Seguire questo semplice workout sicuramente rafforzerà il tono muscolare di glutei ed addome, ma se oltre a questo, desideri perdere del peso, ricordati di seguire anche una dieta bilanciata.
Se invece sei vittima del grasso localizzato e nonostante allenamento e dieta ancora non hai raggiunto gli obbiettivi sperati, valuta anche una soluzione medico estetica al problema.

Un aiuto dalla medicina e chirurgia estetica se sei un perfezionista:
#Vanquish
Se oltre alla scarsità di tono è presente del grasso localizzato è preferibile un trattamento che oltre a tonificare elimini il grasso in eccesso, come il dispositivo Vanquish.
Una radiofrequenza non a contatto e assolutamente selettiva, che agisce solo dove serve, cioè degradando le sole cellule di grasso, senza intaccare i tessuti circostanti. Il grasso disciolto sarà eliminato dall’organismo attraverso la normale diuresi, per questo è molto importante idratarsi adeguatamente con almeno 2 litri di acqua al giorno. Generalmente sono sufficienti 4 sedute per
ottenere una riduzione di circa 4,5 – 5 mm di grasso.
#Vaser Lipo
Se oltre a rimuovere il grasso si desidera scolpire e disegnare le fasce muscolari, come l’addome e/o i glutei, si può ricorrere a metodi, oggi minimamente invasivi, di chirurgia estetica.
Vaser Lipo è la prima liposcultura delicata. Questo dispositivo, approvato FDA e certificato CE, garantisce ottimi risultati in unica seduta. Attraverso una sonda si emettono degli ultrasuoni che rompono le sole cellule di grasso, anche in questo caso senza trauma per i tessuti circostanti. Il grasso reso liquido verrà aspirato più facilmente, evitando lunghi tempi di recupero e la possibilità di grandi formazioni di lividi.

Generalmente l’intervento si esegue in anestesia locale o blanda sedazione, può durare da 1 a 3 ore circa. Dopo il trattamento si applica un leggero bendaggio nella zona trattata e si chiede al paziente di indossare una guaina contenitiva per circa 2/3 settimane. Il bendaggio sarà rimosso dopo pochi giorni, ma il paziente potrà tornare alle proprie attività lo stesso giorno o al massimo il giorno successivo al trattamento, a seconda del parere medico e del tipo di anestesia effettuata.

Cellulite, sconfiggila con il trattamento più giusto per te!

Oggi è possibile intervenire sugli inestetismi della cellulite, come l’odiata buccia d’arancia, in modo rapido ed efficace, ma non tutti sanno che per ogni cellulite esiste il trattamento
adeguato.

Se quindi l’obbiettivo è quello di mostrarsi in forma la prossima estate, l’ideale è cominciare a pensarci subito. I trattamenti last minute o non sufficientemente mirati, molto spesso fanno perdere tempo e non sono definitivi.

Quando è solo cellulite:
Si consiglia Cellfina, cioè un dispositivo medico ideato da Merz ed approvato da FDA e CE, per trattare la sola cellulite, agisce recidendo i setti fibrosi che, alterati, provocano quell’antiestetico
effetto chiamato “a buccia d’arancia”.
Richiede l’iniezione di un semplice anestetico locale, prima dell’inserimento di una micro-lama, attraverso la quale si recidono i setti fibrosi che esercitano quella trazione della pelle, responsabile delle depressioni cutanee sulla superficie. In alcuni casi il medico potrà suggerire una blanda sedazione, a sua discrezione o per eventuale preferenza del paziente.
Prima di sottoporsi al trattamento Cellfina, in ogni caso, è necessario fare una valutazione medica per verificare le condizioni cliniche del paziente ed il tipo e grado di cellulite da trattare.

Come avviene:
Il giorno del trattamento il medico identificherà e marcherà le aree da trattare su glutei e cosce e scatterà alcune foto.
Cellfina prevede l’ausilio di un manipolo collegato a una pompa vacuum che viene posizionato sull’area da trattare per tenere i tessuti in trazione e quindi anche i setti fibrosi, questo consentirà
una recisione sicura e controllata.
La soluzione di anestetico locale viene iniettata più volte e in tutte le aree da trattare, per garantire l’assenza di eventuale dolore.
La durata della procedura dipende dal numero o dalla vastità delle aree da trattare e generalmente richiede dai 30 ai 60 minuti circa.
Subito dopo la procedura, l’area trattata viene coperta con garze sterili e bende, si potrebbe richiedere di indossare indumenti compressivi, come guaine contenitive specifiche. L’intervento avviene in regime di chirurgia ambulatoriale ed il paziente può tornare alle proprie attività quotidiane immediatamente o al più il giorno successivo al trattamento, ciò dipende sempre dal numero, dal sito o dalla vastità dell’area trattata.

Quando oltre alla cellulite è presente anche del grasso localizzato:
Liposcultura in alta definizione con Vaser smooth, è preferibile quando oltre alla cellulite, sono presenti alcuni depositi di grasso localizzato. Possono effettuarla pazienti normopeso che con attività e dieta non hanno raggiunto i risultati sperati, è ottimale dove c’è anche una certa lassità cutanea.

Come avviene:
La procedura è di estrema delicatezza, in quanto tale, può prevedere anche l’esaltazione della muscolatura, in questo caso il medico disegnerà accuratamente le zone delle fasce muscolari dove si desidera agire. Attraverso gli ultrasuoni, che vengono trasmessi da piccole sonde, si può ottenere la rottura selettiva delle sole cellule adipose, senza intaccare il tessuto circostante. Una volta rotte le cellule di grasso, questo diviene liquido e può dunque essere rimosso più facilmente.
Così la retrazione cutanea sarà ottimale e l’aspetto della pelle uniforme.
Vaser Lipo può essere utilizzata anche per eliminare i terribili inestetismi provocati dalla cellulite, come la buccia d’arancia. In quest’ultimo caso si chiama Vaser Smooth attraverso questo
dispositivo è possibile andare letteralmente a rompere i tralci fibrosi responsabili della formazione della buccia d’arancia.
Quindi in un’unica seduta l’effetto a buccia d’arancia e scompare definitivamente, così come il grasso localizzato.
Dopo l’intervento si dovrà indossare una guaina contenitiva che dovrà essere indossata dal paziente per circa 3 / 4 settimane.
Il trattamento di Vaser lipo può essere eseguito in anestesia locale o in blanda sedazione. La durata del trattamento è in relazione al grasso da rimuovere e dal grado e/o vastità della cellulite da trattare.

Quando si tratta di cellulite in fase iniziale, al primo stadio e siamo in presenza di ritenzione idrica:
La Mesoterapia è una terapia iniettiva, al livello del derma, che agisce per rinforzare le pareti venose, migliorando così la circolazione superficiale. Vengono iniettate sostanze ad azione lipolitica con effetto sul grasso localizzato o ad azione rassodante, per stimolare di biolifting.
Il trattamento di mesoterapia presuppone quindi, una miscela di principi attivi scelti dal medico in base ad un piano terapeutico individuale, a seconda della patologia del paziente da trattare.
Con la mesoterpia si possono migliorare efficacemente i deficit vascolari, le celluliti in varie fasi di sviluppo, le adiposità localizzate ed rilassamenti cutanei ecc.
Solitamente si applicano cicli di mesoterapia di 8-10 sedute, con cadenza settimanale e da ripetere 1-2 volte nell’arco dell’anno.