COME E PERCHE’ LO STRESS FA INVECCHIARE  Soprattutto le donne

In questo articolo affronteremo caratteristiche, diversità e conseguenze di questo malessere che sembra essere l’oscuro protagonista dei nostri tempi.

Le motivazioni di come e perché lo stress fa invecchiare sono innanzitutto da ricercare nelle sue COME E PERCHE' LO STRESS FA INVECCHIARE SOPRATTUTTO LE DONNEcaratteristiche, lo stress infatti può essere suddiviso tra due tipologie:

  • Quello occasionale improvviso, per esempio una giornata di traffico intenso quando siamo in ritardo o durante un litigio.
  • oppure può essere prolungato nel tempo e creare un disagio costante, come ad esempio una situazione di difficoltà familiare, economica o sul lavoro.

La reazione al tipo di evento ovviamente non è la stessa per ognuno di noi.

Ci sono infatti delle diversità tra uomo e donna oltre a quelle caratteriali che contraddistinguono un individuo rispetto ad un altro.

Se si parla di stress occasionale, si può infatti dire che gli uomini, più delle donne, reagiscono esprimendo nella maggior parte dei casi una certa aggressività. Tendenzialmente il gentil sesso riesce a vivere quell’esperienza con più pacatezza, nonostante l’evidente seccatura di trascorrere interminabili ore nel traffico mentre si è in ritardo o durante una discussione.

#Come mai donne e uomini reagiscono in modo diverso allo stress?

Ovviamente ci sono moltissime eccezioni, ma mediamente gli uomini tendono ad avere una reazione “combattiva”, mentre le donne accettano meglio gli eventi e sono più propense all’adattamento:

  • L’Adrenalinaviene rilasciata nell’organismo in situazioni di particolare stress fisico o emotivo improvviso. Questo ormone-neurotrasmettitore ha la capacità di aumentare il battito cardiaco e la prestanza fisica in situazioni di emergenza, fisiche o emotive. L’ipotesi è che nell’uomo sia presente in maggior quantità rispetto alle donne grazie alla componente evolutiva, in quanto l’uomo necessitava di una risposta allo stress più aggressiva per cacciare e combattere.
  • Nella donna invece prevarrebbe l’azione degli estrogeni e si attiverebbe la produzione di oppioidi, portando quindi ad una reazione meno combattiva e più di accettazione o protezione.

 

#Come mai quindi le donne invecchiano di più con lo stress?

 

Nel caso di stress occasionale dunque, chi subisce meno lo stress è proprio la donna, ma che succede se lo stress è ripetuto nel tempo?

Nel corso degli anni gli stress psicologici frutto della vita frenetica odierna (lavoro intenso, traffico, situazione socioeconomica instabile) si sono accumulati a quelli di tipo gestionale familiare.

Tendenzialmente chi ne risente di più è il popolo femminile, in quanto predisposto sia alla gestione organizzativa della casa sia alla routine lavorativa.

 

Tanto più le difficoltà divengono insormontabili tanto di più accresce il livello di stress psicologico che condurrà a quello ossidativo.

Un accumulo di stress si traduce in una maggior produzione di cortisolo.

 

  • Il cortisolo, è un ormone prodotto dalle ghiandole surrenali. Aumenta in seguito a situazioni di stress prolungatofisico e mentale, ha scopo di incrementare la quantità di energia nelle situazioni difficili, è spesso causa dell’invecchiamento cutaneo.
  • La “colpa” è in parte dei telomeri: estremità protettive dei cromosomi, essi si accorciano ad ogni divisione cellulare e, quando sono esauriti, impediscono alle cellule di dividersi ulteriormente, facendole invecchiare.
  • Quando il cortisolo va in sovrapproduzione riduce la telomerasi, enzima in grado di riparare e riallungare i telomeri. In uno studio riguardante donne che hanno una vita familiare traumatica, si è evidenziato che stress e ruminazione psicologica sono associati a telomeri più corti e meno telomerasi nei linfociti T.

Quando lo stress diventa uno stile di vita, l’eccessiva produzione di cortisolo può inoltre portare a: ipertensione, alterazioni del ciclo mestruale, alopecia, debolezza muscolare, infezioni ricorrenti, calo della libido, osteoporosi, cefalea, stati d’ansia, invecchiamento precoce, perdita di tono ed elasticità cutanei. Può peggiorare situazioni preesistenti, come la psoriasi e l’eczema o portare ad altre forme di irritazioni cutanee come dermatite macchie della pelle.

#Come possiamo contrastare lo stress ed il conseguente invecchiamento indotto?

Il cortisolo con l’avanzare dell’età aumenta invece che diminuire.

Se gli elementi rilasciati nell’organismo a causa di una sovrapproduzione di cortisolo venissero smaltiti con una’ attività fisica costante, i danni da esso derivati sarebbero molto attenuati.

E’ importante in oltre dormire adeguatamente e rispettare una dieta ricca di antiossidanti. Uno stile di vita sedentario, l’aumento di situazioni stressanti e il consumo giornaliero di caffeina non solo rendono difficile abbassare i livelli di cortisolo prodotti, ma stimolano ulteriormente il nostro organismo a produrne di più.

E gli effetti sulla pelle?

La pelle di una donna sotto stress può risultare più “vecchia” anche di dieci anni. A causa delle tensioni prolungate la pelle si disidrata, si verificano arrossamenti in superficie e in profondità favorendo i processi infiammatori (rosacea e acne).

Si osserva una chiusura parziale dei pori della pelle e l’aumento dell’attività del cortisolo e altri ormoni che favoriscono la produzione del sebo. Da qui la comparsa di brufoli e/o infiammazioni cutanee.

Il volto perde luminosità, assume un colorito grigio, a causa di un minore afflusso di sangue alla pelle. Compaiono borse sotto gli occhi, guance cadenti, rughe e zampe di gallina dovute alla stanchezza.

Sotto lo stress prolungato i capelli diventano grigi prima del tempo. A causare questo fenomeno sono gli alti livelli degli ormoni dello stress che indeboliscono i follicoli.

Quando poi lo stress raggiunge livelli insopportabili possono anche cadere, è quel disturbo che prende il nome di alopecia psicogena.

Come possiamo difenderci ?

E’ importante intervenire sia con terapie anti-stress adeguate (dieta sana, sonno regolare, esercizio fisico) sia con trattamenti anti-age mirati e conservativi.

 

Questo renderà migliore il nostro stile di vita e più efficaci e duraturi i trattamenti medico estetici che scegliamo di seguire.

Se vogliamo davvero affrontare i problemi della nostra pelle, dobbiamo anche capire che ciò che si è verificato è il frutto della sinergia di abitudini di vita scorrette che, creando squilibri importanti nel nostro organismo, influenzano anche il nostro aspetto.

Per conoscere tutti i trattamenti medico-estetici antiaging che puoi eseguire leggi la pagina dedicata:

http://victoriamedicalcenter.it/portfolio-articoli/trattamenti-antiaging/

oppure leggi l’articolo per saperne di più: http://victoriamedicalcenter.it/come-curare-lo-stress-con-l-alimentazione/

Inviaci email

LaseMD per il ringiovanimento della pelle

Sia che tu stia cercando di migliorare il tono e la consistenza…

Quarantena da Covid-19, idee ed attività per te ed i tuoi bambini

Ecco alcune idee e attività (oltre le classiche – disegno,…

Come restare in forma durante la quarantena

Come restare in forma durante la quarantena: 1- Sforzarsi…

Covid-19, come creare un piano d’azione familiare

EMERGENZA COVID-19 - COME CREARE UN PIANO D'AZIONE FAMILIARE…

Quarantena, consigli utili per affrontarla al meglio

In questo momento di criticità ed incertezza, l'obbligo di rimanere…

Quarantena da Covid-19, i consigli per prenderti cura del tuo viso.

Polveri e smog si depositano sulla nostra pelle e ne occludono…
Emsculpt

Con EmSculpt ottieni la definizione muscolare e rimuovi il grasso

Emsculpt promette risultati impossibili da ottenere in palestra.…
Rosacea

È possibile curare la rosacea una volta per tutte?

Arrossamento della pelle e gonfiore sono solo alcuni dei sintomi…
EmSculpt

EmSculpt e Vanquish risultati eccezionali in poche sedute!

Cosa c’è di meglio di un’azione sinergica che sia in grado…