Glutei e gambe ridisegnate in HD oggi si può

Il grasso localizzato, la cellulite e la flaccidità dei glutei e della parte superiore della gamba, chiamata anche culotte de Cheval, sono le grandi sfide che affronta la moderna chirurgia plastica-estetica. 

La disposizione anatomica del gluteo rende particolarmente difficile trattare questa zona con buoni risultati. Non solo dobbiamo prendere in considerazione fattori anatomici, come il peso e il tono dei muscoli e della pelle, ma anche altri fattori come cellulite, ritenzione di liquidi, sovrappeso, fattori ormonali e genetici, tutto ciò influenza fortemente la fisionomia dell’area dei glutei e delle gambe.

Perché i miei glutei e le mie cosce non sono più come prima?
Uno stile di vita sedentario, ritenzione di liquidi, cambiamenti di peso o gravidanze portano a cambiamenti nell’elasticità della pelle, ad un aumento del tessuto adiposo, ala probabile comparsa di cellulite e, infine, alla perdita di tono del tessuto.

Le grandi oscillazioni di peso contribuiscono notevolmente alla perdita del tono della pelle, poiché essa supera la sua capacità elastica. Quando il tessuto adiposo aumenta e, quando si perde peso, la retrazione della pelle non è sufficiente, diventa flaccida e possono comparire anche le smagliature.

Cosa fare per rimodellare glutei e cosce?

Un fattore importante che conosciamo bene è la dieta. Una dieta ipocalorica potrà riportarvi al peso forma o a quello più vicino possibile ad esso, questa è un’indicazione essenziale per qualsiasi procedura chirurgica che interviene allo scopo.

Anche gli ormoni, per esempio, influenzano. L’azione di alcuni di essi produce alcune differenze nella distribuzione del grasso e nella formazione di cellulite. Questo è il motivo per cui nelle donne si accumula più tessuto adiposo in alcune aree, come i glutei e culotte. Controllate quindi se siete in presenza di eventuali squilibri ormonali.

L’esercizio aerobico è essenziale per bruciare il grasso in eccesso e aiutare a modellare l’area. Anche così, potrebbero esserci aree che non diminuiscono a causa della componente ormonale e/o genetica, ma vale la pena tentare. Inoltre, per migliorare il contorno del gluteo, gli esercizi degli arti inferiori (corsa, ciclismo) e il potenziamento muscolare, aiuteranno a modellare il gluteo aumentando il tono e lo spessore del muscolo.

Con gli esercizi è possibile ottenere un maggior volume nella parte superiore del gluteo e compattare la parte inferiore.

Pensa alla soluzione minimamente invasiva di Vaser Lipo, il dispositivo che definisce in HD i glutei e le gambe.

La tecnica Vaser utilizza onde ultrasoniche che colpiscono e distruggono i depositi di grasso, preservando i tessuti circostanti. Questa “liposelezione” è paragonabile all’abilità di un ladro che entra nel corpo, ruba delicatamente il grasso e lascia intatto il resto. Le onde ultrasoniche Vaser Lipo sono progettate per distruggere solo le cellule adipose e convertirle in un liquido inerte, che facilmente estraiamo dal corpo attraverso l’aspirazione.

Per questo motivo, è impossibile confrontare il metodo di Vaser Lipo con le altre tecniche di lipoaspirazione: è semplicemente una nuova categoria minimamente invasiva per modellare il corpo. Con gli altri metodi possono sorgere avvallamenti, complicazioni e il recupero è molto più lento.

Con Vaser Lipo, è normale che il paziente subisca un intervento chirurgico alla coscia di venerdì e torni alla vita sociale il sabato. Con altri metodi di liposuzione, il recupero può durare più di due settimane.

È importante tenere presente che Vaser Lipo è molto efficace nel rassodare la pelle, quindi non preoccuparti dell’eccesso di pelle dopo la liposuzione.

Se ti affligge anche la cellulite, basta cambiare strumento e in un’unica seduta potrai occuparti di due problemi contemporaneamente. E’ il caso di Vaser Smooth.

Vaser Smooth, una sonda ad ultrasuoni appositamente progettata per eliminare la cellulite.

Questo strumento elimina la trazione che i setti fibrosi degenerati esercitano sulla pelle in superfice, sono presenti nel pannicolo adiposo in modo fisiologico, ma sono anche i maggiori responsabili della buccia d’arancia.

La punta della sonda di Vaser Smooth recide i setti fibrosi grazie alla delicata energia ad ultrasuoni, inoltre mobilita il grasso, ammorbidendo le aree adiacenti fibrotiche.

Vaser Smooth non solo riduce la cellulite grazie alla recisione dei setti fibrosi, ma è in grado di promuovere la creazione di nuovo collagene endogeno, migliorando così anche la compattezza e l’elasticità della pelle.

Infine, l’85% delle cellule adipose e l’87% delle cellule staminali mobilitate dall’energia Vaser rimangono in vita e possono essere aspirate ed utilizzate per riempitivi in ​​altre aree.

Scopri 3 validi trattamenti per rimuovere le tue cicatrici

Oggi si può contare su diversi trattamenti per migliorare le cicatrici, come quelle derivanti da acne, varicella, eventi traumatici, post-herpes e anche post-intervento chirurgico.

La prima cosa da fare, è recarsi da uno specialista per diagnosticare e classificare correttamente il tipo di cicatrice che si desidera trattare. In base al parere del medico si potrà quindi sapere quale è il trattamento più indicato alla risoluzione del problema.

Una volta classificate in cicatrici superficiali, profonde o con perdita di volume, si possono pianificare uno o più trattamenti.

Vediamo brevemente quali sono i tre trattamenti più popolari a questo scopo.

Dermaroller

Il Dermaroller è un dispositivo ringiovanente e riparatore per le cicatrici della pelle. È un dispositivo con microneedles (microaghi) che rompe lo strato superficiale delle vecchie cicatrici e stimola la proliferazione delle nuove cellule epiteliali.

Il processo è molto semplice ed estremamente efficace. Questo trattamento è stato testato in tutto il mondo ed è consolidato da anni. I risultati di Dermaroller sulla pelle comprendono lo stiramento della pelle, il miglioramento dell’ispessimento della pelle e la pigmentazione della pelle (cicatrici e macchie). 

È anche una scelta molto popolare nei pazienti più anziani che desiderano, oltre alle cicatrici, un ringiovanimento della pelle globale. Tuttavia, per i più piccoli, ha anche mostrato risultati spettacolari, fornendo una struttura della pelle molto più fresca e levigata, riducendo la porosità e migliorando il flusso sanguigno capillare. 

Come funziona?

Centinaia di microscopici aghi penetrano nel derma della pelle, stimolandola a rigenerarsi e consentendo la sua riparazione in modo naturale e sicuro. 

Dermaroller crea circa 300 microperforazioni per ogni area trattata, la quale apparirà inizialmente un po’ arrossata, come se si fosse stati sotto il sole un po’ troppo a lungo. Saranno perciò necessari almeno 4 giorni prima che la pelle inizi a guarire, mentre si dovrà attendere almeno 6 o 8 settimane affinché compaia il nuovo collagene e le nuove cellule epiteliali. 

Può anche essere utilizzato in modo che i prodotti che verranno poi applicati sulla pelle, abbiano un impatto maggiore, accelerando così l’intero processo di rinnovamento delle cellule della pelle.

DermaRoller è un trattamento di riparazione e ringiovanimento della pelle che può essere fatto a casa o in clinica. I microneedles in titanio penetrano nella pelle in modo controllato, creando migliaia di micro-punture che la pelle percepisce come micro-ferite, queste microlesioni innescano un processo naturale di guarigione cellulare inducendo la produzione di collagene ed elastina, sostanze fondamentali per la fermezza e l’elasticità della pelle. Il risultato è una pelle più sana, più morbida e dall’aspetto più giovane.

Rigenera

Il trattamento con Rigenera consiste nell’estrarre un frammento dalla pelle del paziente che viene successivamente inserito nel dispositivo Rigenera, si ottengono così micro-tagli e frammentazioni del tessuto precedentemente prelevato inferiori a 50 micron che contengono cellule staminali in grado di differenziarsi nel sito in cui le iniettiamo. In questo modo è possibile riparare efficacemente le cicatrici in modo naturale e conservativo.

Come funziona

Il trattamento si svolge in regime di chirurgia ambulatoriale e in anestesia locale. Il medico una volta prelevato un piccolo frammento di pelle lo inserisce nel dispositivo, una volta trattato, il materiale verrà innestato nel tessuto danneggiato per rigenerarlo.

Laser Palomar Icon:

Il trattamento laser per eliminare le cicatrici utilizza il potere della tecnologia frazionata senza danneggiare il tessuto circostante. In una sola sessione, la cicatrice riduce il suo aspetto, migliorandone la consistenza ed il colore.

Vantaggi della procedura nella rimozione della cicatrice:

  • Tempo minimo di recupero
  • Procedura semplice e semplice
  • Veloce e non invasivo
  • Risultati eccellenti

Come funziona

Il trattamento laser per le cicatrici utilizza brevi impulsi di un laser molto potente, ma delicato sui tessuti, che raggiunge gli strati più profondi della pelle, migliorandone efficacemente la struttura. Il processo di guarigione naturale rimuove i tessuti danneggiati e produce nuovo collagene ed elastina per creare nuovi tessuti sani. 

È una procedura rapida e semplice, facile da tollerare e che richiede poca o nessuna inattività.

Le molteplici virtù della Carbossiterapia

La Carbossiterapia è una tecnica utilizzata per combattere cedimenti, adiposità localizzate e cellulite. Migliora la pelle e riduce il grasso, essendo un metodo minimamente invasivo non è particolarmente doloroso, si avverte solo un leggero fastidio nell’area d’infiltrazione del gas.

Si basa appunto, sull’applicazione di anidride carbonica allo stato gassoso, con piccole infiltrazioni nei tessuti interessati per via sottocutanea.

Può assomigliare alla mesoterapia, ma mantiene le sue differenze.

Che cos’è la carbossiterapia e quali sono le sue applicazioni?

L’ anidride carbonica (CO2) è un gas incolore e inodore che è prodotto naturalmente dagli esseri umani, animali e piante. Il suo utilizzo è molto sicuro essendo ampiamente utilizzato in molteplici applicazioni mediche.

Applicando questo gas nelle aree che vogliamo migliorare, si ottiene l’ossigenazione delle cellule del corpo. Inoltre, migliora la circolazione sanguigna e riduce il grasso accumulato. Ciò riduce la cellulite, le cicatrici e le smagliature, rendendole meno evidenti.

Crea un aspetto migliore sulla pelle perché aumenta il collagene. Con questa terapia, seduta dopo seduta, i tessuti divengono più tonici, la pelle appare ringiovanita e più liscia. Grazie a questa caratteristica è un trattamento raccomandato sia per il corpo che per il viso, può quindi agire efficacemente su:

  • Viso,
  • occhiaie,
  • collo,
  • braccia,
  • addome,
  • glutei e
  • gambe.

Le microiniezioni

Non è un trattamento doloroso, poiché la puntura viene eseguita con un ago sottile per creare il minimo danno possibile. In genere non si avverte molto più di un lieve rossore e/o un leggero bruciore nella zona, che al massimo scompaiono dopo qualche ora dal trattamento.

Le micro-iniezioni vengono localizzate nell’area d’interesse e sono eseguite sotto lo stretto controllo del medico, su dose, velocità, temperatura e tempo di iniezione, a seconda del trattamento e della tipologia di inestetismo.

Una cosa così semplice, come l’infiltrazione di anidride carbonica, eppure così efficace sulla pelle, in grado di risolvere svariati inestetismi in modo naturale. Attualmente infatti, la carbossiterapia è usata per ridurre il grasso, migliorare la pelle, combattere le smagliature e la cellulite.

Con questa terapia l’organismo è in grado di secernere serotonina, catecolamine e istamina per dare origine alla dilatazione vascolare e al rilassamento del tessuto sottocutaneo.

In alcuni casi ha un effetto simile all’esercizio fisico, poiché durante l’attività fisica il corpo libera serotonina e ossigena i tessuti, ma ciò che non fa lo sport e invece questa terapia sì è l’azione diretta che produce nel grasso sottocutaneo localizzato.

Questo trattamento può essere integrato con il massaggio o la pressoterapia. Ognuno di essi aiuta ad aumentare la diffusione del gas nei tessuti adiacenti.

In ogni caso, la carbossiterapia migliora la qualità della pelle, allevia i sintomi della cellulite, come la pesantezza e la ritenzione idrica, e riduce in generale il volume delle cellule adipose nell’area trattata.

Differenze tra carbossiterapia e mesoterapia

Sebbene in termini di metodo, risultati e indicazione possano sembrare simili, la carbossiterapia si differenzia notevolmente dalla Mesoterapia.

La mesoterapia inietta vitamine, farmaci e minerali, ed è una tecnica indolore con buoni risultati per il rilassamento, la cellulite e l’adiposità localizzata.

Mentre la carbossiterapia agisce in modo del tutto naturale, con il solo ausilio del gas CO2.

Come vengono eseguiti i trattamenti di Carbossiterapia?

A seconda dell’area che si intende trattare, sono generalmente necessarie da 5 a 10 sessioni che possono essere aumentate in base all’effetto terapeutico ricercato. Possono essere sia di più che di meno, in base ai risultati che si ottengono di volta in volta.

Si consiglia tuttavia, di fare circa 2 sessioni settimanali e di evitare l’esposizione diretta al sole nei successivi 2 giorni.

La carbossiterapia agisce diversamente contro smagliature, occhiaie e cellulite

Ad esempio, nelle occhiaie migliora la rete capillare delle palpebre inferiori, con una semplice iniezione si può far scomparire quel colore bluastro o violaceo, tipico delle occhiaie.

Contro le smagliature favorisce la riparazione del collagene

Contro la cellulite aumenta i livelli di pH, creando una mancanza di ossigeno indotta, per far reagire il corpo che così dilata i suoi vasi sanguigni, aumenta i livelli di ossigeno e riattiva finalmente il metabolismo.

La carbossiterapia, in pratica, agisce sul viso, per restituire la vitalità e l’elasticità della pelle che si perdono con l’età e nel corpo, per ridurre il rilassamento, grasso e cellulite.

C’è qualche tipo di rischio?

Non è necessario preoccuparsi se dopo le infiltrazioni si ha un po’ di fastidio, segno di punture, sensazione di freddo, sensazione di calore, formicolio o ecchimosi, poiché in alcuni casi può verificarsi, ma senza danno o trauma permanente, l’effetto è solo transitorio.

Questo trattamento deve essere però, sempre eseguito da medici qualificati ed esperti. Sebbene ci siano sempre più centri estetici che offrono questo servizio, è consigliabile rivolgersi a centri medici specializzati.

Riscopri un corpo perfetto con Vaser Lipo e EM sculpt

Che cos’è Vaser Lipo?

Vaser Lipo è una nuova tecnologia di ultima generazione per la rimozione del grasso localizzato. Una procedura avanzata che utilizza un’energia ultrasonica delicata per disciogliere selettivamente il grasso indesiderato, preservando altri tessuti importanti.

La tecnologia Vaser consente un’ampia gamma di applicazioni di rimodellamento del corpo, dal trattamento di piccole aree problematiche fino a grandi trasformazioni.
• Vaser consente un più rapido recupero del paziente, risultati uniformi e una migliore retrazione della pelle.
• Il trattamento Vaser Lipo può essere eseguito in sicurezza ed in poco tempo, ma solo ed esclusivamente in un centro di chirurgia specializzato e con personale appositamente formato per la procedura.
• Migliaia di procedure eseguite dimostrano l’efficacia clinica del metodo e la sua sicurezza.

I vantaggi della tecnica Vaser Lipo:

  • Aumento della retrazione cutanea eliminando il grasso in eccesso
  • Gli effetti collaterali dell’intervento sono inferiori a quelli che possono verificarsi in una liposuzione o liposcultura convenzionale
  • Recupero più veloce rispetto ai metodi convenzionali
  • Maggiore precisione: consente di estrarre il grasso localizzato anche da piccole e delicate aree, come braccia, guance, caviglie e doppio mento. Ma agisce ottimamente anche su glutei, fianchi, cosce e torace.
  • Agisce sulla zona senza danneggiare i tessuti circostanti
  • Aiuta a rassodare la pelle

Come funziona Vaser Lipo

Sebbene il tessuto adiposo sia composto principalmente da cellule adipose, contiene anche altre importanti strutture tissutali.
Vaser Lipo utilizza l’energia ultrasonica per attaccare e separare selettivamente i grassi indesiderati, preservando tessuti importanti come nervi, vasi sanguigni e collagene.
Dopo che il grasso è stato liquefatto, mediante energia ad ultrasuoni, può essere facilmente rimosso mediante aspirazione delicata, dopodichè un massaggio delicato rimodellerà l’area trattata per contribuire a far aderire correttamente i tessuti.

Per chi è indicata la tecnica Vaser Lipo?

La tecnica Vaser Lipo è indicata per i pazienti che presentano grasso localizzato, ma che con la dieta e l’esercizio fisico non hanno raggiunto i risultati previsti.

E’ inoltre indicata per tutte quelle persone che vogliono definire il proprio corpo in determinate aree, come le fasce muscolari dell’addome.

La Vaser Lipo può essere abbinata ad altri trattamenti non invasivi, per coloro che vogliono massimizzare il proprio tono muscolare o vogliono volumizzare alcune parti del corpo come i glutei. In questo caso il trattamento EMsculpt può garantire i massimi risultati.

Emsculpt, nessun dolore, nessun intervento chirurgico e nessun periodo di recupero

Emsculpt è un dispositivo completamente nuovo che sta rivoluzionando le procedure di definizione del corpo.

È l’unico trattamento approvato dalla FDA per costruire la massa muscolare e bruciare i grassi senza intervento chirurgico, sia negli uomini che nelle donne.

È il primo sistema energetico in grado di tonificare il corpo e rassodare i glutei. Grazie alla sua tecnologia avanzata, Emsculpt offre una procedura indolore, senza chirurgia e senza periodo di recupero.

Emsculpt va oltre l’allenamento fisico, con risultati clinicamente testati. 

Con una serie di trattamenti da 4 e 6 circa, si ottiene la perdita di grasso e al contempo muscoli definiti su addome e glutei. 

Scopri questo nuovo trattamento rassodante per costruire muscoli e bruciare i grassi che, combinato con altre procedure riducenti, ti permetterà di raggiungere il corpo che hai sempre desiderato.

Combattere l’acne con la terapia fotodinamica

Sebbene la maggior parte di noi abbia sofferto di un certo grado di acne durante la pubertà, c’è un gruppo di persone in cui questa malattia diventa un problema di proporzioni notevoli, perché, oltre ad essere fastidiosa e persino dolorosa.

L’acne può diventare un vero disturbo estetico, soprattutto nell’adolescenza, quando in genere viene definita la personalità e l’individuo cerca le conferme tra i suoi coetanei.

Molti di questi pazienti trovano la soluzione in farmaci topici, antibiotici sistemici o retinoidi orali, tuttavia esiste un gruppo che non risponde a nessuno di questi trattamenti. Pensando proprio a loro, sono state sviluppate alcune efficaci alternative, come la terapia Fotodinamica, una modalità terapeutica che prevede la somministrazione topica di un composto fotosensibilizzante, seguita dall’irradiazione delle lesioni con una sorgente luminosa visibile.

Uno dei principali progressi in tal senso è la comparsa di nuovi prodotti, come lozioni fotosensibilizzanti che, essendo più leggere, non ostruiscono i pori e quindi, consentono un’azione più efficace di questa terapia.

Quando è possibile ricorrere alla terapia Fotodinamica.

La terapia Fotodinamica è specificamente indicata nei casi di acne moderata o grave, cioè quando ci sono lesioni infiammatorie, come pustole (brufoli), papule o noduli, nei casi più critici.

Si applica quando il trattamento farmacologico standard non è andato a buon fine o in pazienti con qualche tipo di intolleranza o controindicazione per l’uso di farmaci, come antibiotici sistemici o retinoidi. È particolarmente utile nelle donne in età fertile che non desiderano assumere contraccettivi orali o retinoidi.

L’efficacia di questa terapia si basa sul fatto che riesce a curare due delle principali cause dell’acne: i batteri associati a questa malattia e la ghiandola sebacea, prevenendo l’eccesso di sebo i suoi esiti e quindi anche la comparsa di cicatrici facciali.

Come funziona
La terapia fotodinamica consiste nel posizionare una sostanza fotosensibilizzante (acido aminolevulinico) sulla pelle del viso e una mezz’ora dopo, una volta assorbito il prodotto, l’area interessata viene irradiata con una fonte di luce visibile. A tale scopo, vengono utilizzate lampade speciali o apparecchiature laser come fonte di energia.  Questo genera una reazione fotochimica che agisce per curare la ghiandola sebacea e per distruggere i batteri.

In genere, sono necessarie tra due o quattro sessioni di circa un’ora, separate ogni 7 o 15 giorni. Pertanto, la persona può già vedere i risultati dopo un mese.

Ci sono controindicazioni?

Le principali controindicazioni sono la gravidanza, l’allattamento e una storia di malattie fotosensibilizzanti, come ad esempio il lupus.

Poiché non è un prodotto che viene assorbito a livello sistemico, gli effetti collaterali sono piuttosto locali, come un leggero eritema o l’arrossamento della pelle. In casi molto rari, può verificarsi anche una reazione pustolosa, cioè piccole eruzioni nell’area trattata, che però non dura più di quattro giorni.

Le raccomandazioni dopo ogni sessione sono di evitare il sole e le luci fluorescenti per 48 ore. Se il paziente è costretto ad esporsi a queste radiazioni, può proteggersi usando una crema solare del fattore più alto, applicandola almeno tre volte al giorno.

 

Terapia con Rigenera: nuovi follicoli con nuovi capelli

Rigenera Activa è un trattamento innovativo in grado di agire efficacemente sull’ostico problema della perdita dei capelli. Si tratta di una nuova chirurgia ambulatoriale, minimamente invasiva e soprattutto conservativa. Si può ricorrere a Rigenera sia in caso di forte perdita dei capelli, sia in caso di alopecia semplice.

Con questa procedura, come suggerisce il nome, “rigenerativa”, il paziente dà e riceve i propri micro-innesti. L’obiettivo è rigenerare il follicolo pilifero attraverso la frazione vascolare stromale (SVF).

Terapia stromale attiva di Rigenera: nuovi follicoli con nuovi capelli

Il trattamento di terapia stromale viene applicato con efficacia attraverso il dispositivo ed il kit di Rigenera

Rigenera è infatti un dispositivo medico, appositamente sviluppato e prodotto per l’applicazione clinica di procedure rigenerative. Essa utilizza micro-innesti ottenuti dal tessuto stesso del paziente e si utilizza per eseguire un trattamento semplice ma efficace nella terapia stromale.

Con Rigenera e i suoi reagenti chiamati “kit Rigeneracons” si ottengono, mediante un processo meccanico calibrato utilizzato per separare le cellule e per il processo di filtrazione, una sospensione di cellule progenitrici che possono essere utilizzate per rigenerare i tessuti interessati ed ottenere la ricrescita dei capelli.

Grazie all’uso di Rigenera, in una singola sessione, il paziente dona e accetta i propri follicoli, ottenendo l’arricchimento di un nutrito numero di cellule progenitrici nell’area da trattare.

Questa tecnica si basa su numerosi studi clinici che dimostrano che nei tessuti sani vi è un’alta concentrazione di cellule progenitrici. Grazie alla loro capacità rigenerativa, sarà possibile ottenere capelli nuovi dove prima non c’erano.

È un processo molto semplice che viene eseguito in chirurgia ambulatoriale, in genere si esegue in anestesia locale o blanda sedazione, per un maggior comfort del paziente. È un trattamento altamente raccomandato, soprattutto per le persone che lavorano al pubblico, in quanto il ritorno al lavoro è immediato e senza disagio.

Quali sono i passaggi che vengono eseguiti nella terapia stromale capillare?

Il medico inserisce un piccolo pezzo di tessuto del paziente, dopo averlo prelevato da cuoio capelluto sano, nel kit Rigeneracons, insieme a 1 ml di siero fisiologico sterile.

Il kit Rigeneracons viene quindi inserito nell’apparecchiatura Rigenera e inizia il processo di disintegrazione. Questo processo può richiedere tra alcuni secondi e 4 minuti, a seconda del tipo di tessuto e del risultato desiderato per la creazione della sospensione di cellule e tessuto stromale.

Durante il processo di disintegrazione, le cellule passano attraverso il filtro e la sospensione liquida, fino a quando non rimangono finalmente in fondo al kit Rigeneracons.

Quando il tessuto è stato disintegrato, il medico rimuove il kit della macchina Rigenera. Questo avviene quando la sospensione cellulare è pronta per essere iniettata nell’area da trattare.

Le cellule vengono utilizzate come biomateriale in mesoterapia, sul cuoio capelluto. Vengono iniettate tra le 80.000 e le 150.000 cellule, che daranno origine a nuovi follicoli con nuovi capelli.

Circa 15 giorni dopo il trattamento, iniziano a emergere nuovi capelli, in un mese puoi vedere finalmente i risultati definitivi.

Oli essenziali che aiutano a rigenerare la pelle

Esiste un’ampia varietà di olii essenziali le cui proprietà aiutano a rigenerare la pelle e ripristinare la sua naturale idratazione.

L’invecchiamento è un processo naturale e la pelle, sempre più esposta alle aggressioni della vita quotidiana, è la prima a mostrarne le tracce. Ma cosa succede quando compaiono le rughe premature?

Bene, molto probabilmente la tua pelle è influenzata da diversi fattori negativi, come un cattivo stile di vita alimentare, dallo stress o dalla continua esposizione ai raggi ultravioletti del sole.

Fortunatamente, esiste una grande varietà di oli essenziali le cui proprietà aiutano a rigenerare la pelle e a ripristinare la sua naturale idratazione.

8 migliori oli per mantenere la pelle giovane e sana.

Gli oli essenziali che fanno parte della struttura di alcune piante, di solito quelli molto aromatici, possono essere estratti da fiori, alberi, frutti, erbe e semi. Sono leggeri, solubili in alcool e per nulla grassi.

Ne esistono più di 150 tipi e ancora oggi l’uomo continua a cercare di comprenderne appieno tutte le virtù curative. Non esitate quindi ad includerli nella vostra routine di bellezza quotidiana e ricordatevi di leggere attentamente le istruzioni del produttore, soprattutto è bene evitare il contatto di questi oli con gli occhi.

Olio di lavanda:

L’olio di lavanda contiene linalil acetato, linalolo, limonene, tannini, geraniolo e saponine. Le sue proprietà comprendono la guarigione, la stimolazione della circolazione sanguigna e la rigenerazione della pelle. Inoltre, è uno dei prodotti più utilizzati nell’industria cosmetica.

Questo olio è molto famoso come stimolante aromatico e viene ampiamente utilizzato nelle Spa e per i massaggi. È considerato efficace nel calmare l’ansia ed infatti si utilizza come rimedio aromaterapico nell’asma e per l’influenza. Ovviamente non è un prodotto curativo, quindi bisogna tenere presente che non sostituisce alcun trattamento in caso di malattia conclamata.

Olio di limone:

L’olio di limone posssiede un alto contenuto di vitamina C e acido citrico. Queste caratteristiche chimiche lo rendono un potente antiossidante. È anche importante per lo sviluppo e il mantenimento della pelle, dei vasi sanguigni e della cartilagine. La vitamina C partecipa alla sintesi del collagene, che previene l’invecchiamento precoce e l’insorgenza di malattie degenerative come l’arteriosclerosi e il morbo di Alzheimer.

Olio di gelsomino:

L’olio essenziale di gelsomino è stato ampiamente utilizzato nell’industria cosmetica per il suo aroma. È un prodotto ricco di vitamine e minerali che viene utilizzato come miorilassante e per aumentare l’elasticità della pelle. Viene attribuita all’olio di gelsomino anche una forte proprietà antibatterica che protegge dalle infezioni della pelle.

Olio essenziale dell’albero del tè

L’olio essenziale dell’albero del tè è un potente antimicotico e antisettico naturale. È stato usato in trattamenti alternativi per combattere l’acne e molte altre condizioni della pelle. Il suo utilizzo è sempre esterno.

Olio di cocco

Considerato come idratante naturale per eccellenza, l’olio di cocco è un prodotto ricco di acidi grassi che promuove la produzione di collagene. Agisce come uno strato protettivo sulla pelle, trattiene l’idratazione della pelle e/o favorisce il suo ripristino. È raccomandato per la pelle secca e irritata. L’acido laurico contenuto in questo olio gli conferisce proprietà antimicrobiche.

Olio d’uva

L’olio d’uva si ottiene dai suoi semi ed è ancora oggi poco utilizzato rispetto alla sua grande varietà di benefici. È caratterizzato dal forte contenuto di Omega 6 e Omega 3, essenziali per ridurre l’infiammazione e donare morbidezza e consistenza alla pelle. Fornisce anche vitamina E, un potente antiossidante. Si raccomanda in particolare per combattere le zampe di gallina, macchie e rughe iniziali che si formano su viso e collo.

Olio di avocado

Conosciuto per la sua alta concentrazione di grassi e vitamine essenziali, l’olio di avocado è uno dei prodotti più apprezzati nel settore cosmetico. Contiene vitamine E, A, B1, B2 e B3. Si dice che la sua azione antiossidante ritardi l’invecchiamento e la comparsa di macchie solari. È facilmente assorbito dalla pelle e fornisce idratazione naturale.

Olio di carota

L’olio di carota è una delle migliori scelte per proteggere la pelle dalle aggressioni ambientali. Ha un alto contenuto di vitamina A e minerali come fosforo, magnesio e iodio, importanti per il funzionamento dei tessuti. L’olio di carota aumenta la produzione di melanina, un pigmento che protegge la pelle dalle radiazioni solari dannose.

Questi oli essenziali possono essere utilizzati direttamente sulla pelle o aggiungendone poche gocce alla propria crema da giorno o da notte, combinali con una dieta sana e potrai così mantenere la tua pelle sempre giovane e sana.

Scopri la dieta per il cambio di stagione

Ogni cambio di stagione influenza il nostro corpo in un modo particolare, quindi dobbiamo prestare particolare attenzione ed aiutare il nostro organismo a superare questo periodo di stress fisiologico.

Molte persone notano che durante il cambio di stagione, specialmente in autunno e in primavera, alcune malattie peggiorano, compaiono allergie, caduta dei capelli, pelle secca, ecc.

Ecco perché è particolarmente importante prendersi cura della nostra dieta, ripuliamo quindi il nostro corpo dalle tossine e pensiamo all’assunzione di alcuni integratori naturali.

La medicina cinese e il cambio di stagione

La medicina cinese contempla un’intera specialità nelle alterazioni che il corpo sperimenta durante i cambi di stagione e in che modo il clima e l’ambiente influiscono sulla salute.

Per aiutare il corpo ad adattarsi a questa variabile, ha adottato una serie di raccomandazioni per le diverse stagioni.

Autunno:

I cambiamenti stagionali si riflettono sul nostro corpo, anche in ciò che vogliamo e dovremmo mangiare in autunno.

Secondo la medicina tradizionale cinese, l’autunno è la stagione dei polmoni, dell’intestino e della pelle e la primavera è la stagione del fegato.

Alcuni alimenti sono particolarmente consigliati in questo passaggio stagionale, come le patate dolci che secondo diversi studi stimolano il sistema immunitario del corpo, grazie al suo contenuto di beta-carotene e vitamina A.

Un altro alimento consigliato è la pera, che aiuta la buona salute dei polmoni ed è anche un buon alleato per idratare la pelle.

Ciò è supportato da diversi studi, i quali hanno stabilito che i flavoinoidi e le catechine contenute nelle pere e nelle mele aiutano a combattere le malattie broco-polmonari, incluso il cancro. Si raccomandano anche le infusioni di questi due alimenti che aiutano a combattere l’influenza.

Inoltre, sono ottime anche le noci, che forniscono calorie delle quali il corpo avrà bisogno per il freddo in arrivo.

La zucca, uno degli alimenti tipici della stagione autunnale, porta molti omega 3, il che aiuta notevolmente anche il metabolismo dei grassi.

Inverno:

In inverno il corpo è particolarmente sensibile a malattie come influenza, irritazione della gola e problemi respiratori.

L’inverno è anche collegato al rischio di anemia a causa dell’intolleranza al freddo. In questi casi, la carenza di ferro riduce l’emoglobina e provoca anemia.

Le carni, specialmente gli stufati, sono ricche di ferro. Tuttavia, per coloro che preferiscono più verdure, legumi, spinaci, broccoli e cioccolatini fondenti, anche questi sono una buona fonte di ferro.

Oltre ad aumentare i globuli rossi, il ferro ossigena il sangue e aiuta la funzione respiratoria.

Gli zuccheri forniscono energia e stimolano il sistema immunitario durante l’inverno, anche se le quantità dovrebbero essere limitate.

Purifica l’organismo

Per aiutare ad eliminare le tossine dobbiamo permettere al corpo di adempiere correttamente alle sue funzioni ad ogni cambio di stagione:

  • Attraverso il sudore eliminiamo le sostanze tossiche, quindi è conveniente esercitarsi regolarmente e bere acqua durante il giorno.
  • Con le infusioni di: dente di leone, bardana, lime, cardo mariano, aiutiamo il fegato, i reni e la pelle a purificarsi più in fretta.

Le infusioni sono di grande beneficio per il nostro corpo, ma non bastano:

  • È essenziale evitare la costipazione.
    Possiamo consumare frutta matura, verdura, cibi integrali e frutta secca.
    Possiamo anche immergere un cucchiaino in olio di semi di lino e lasciarlo in un bicchiere d’acqua durante la notte, poi bere il tutto al mattino a stomaco vuoto.